Grandi Pietre

Da un po’ di  tempo faccio un corso di vendite a Londra, una volta al mese prendo un aereo la mattina prestissimo e torno a Glasgow la sera tardi, il prossimo mese sará l’ultimo di sette incontri.

Il corso e’ inizialmente incentrato sul cambiamento dell’attitudine interiore per generare un cambiamento positivo dell’immagine e interazione esteriori, fondamentali negli scambi coi clienti. Talvolta le idee sono un po’ semplicistiche, talvolta un po’ Paolo Coelho, ma condivido il tentativo di forgiare persone positive che possano porsi con atteggiamento non disfattista verso le sfide di un ambiente lavorativo. Certi spunti sono particolarmente interessanti e mi restano in mente a lungo, quello delle big stones per esempio.

Pensate a cinque cose importanti per voi, cose che volete raggiungere nella vita. Per non far fluttuare le cose in un futuro oceano senza sponde, mettiamo un limite di due anni ai vostri obiettivi. Pensate a cinque cose che volete aver realizzato da qui alla fine del 2017. Parliamo di cambiamenti grandi, quelli su cui di solito si fantastica ma non si agisce: cambiare lavoro, studiare qualcosa di nuovo, dare una svolta alla vostra vita sentimentale, dipingere i muri della cucina.

E’ tutto legato all’organizzazione del vostro tempo.

Adesso pensate alle cose che dovete fare domani e scrivete una lista di punti e prioritá, per esempio rispondere alle mail, pianificare azioni di marketing, la riunione delle quattro.

Fatto?

Adesso rileggete la vostra lista: nelle vostre prioritá di domani figura qualcosa che abbia a che fare con le vostre big stones, le cinque grandi pietre per voi importanti, i vostri obiettivi per il futuro?

Se la risposta é no, allora dovete rivedere le vostre prioritá e iniziare da ora a lavorare sui vostri veri obiettivi. Devono far parte della vostra lista quotidiana se tra due anni li volete realizzati.

“When asked, “How do you write?” I invariably answer, “One word at a time,” and the answer is invariably dismissed. But that is all it is. It sounds too simple to be true, but consider the Great Wall of China, if you will: one stone at a time, man. That’s all. One stone at a time.” Stephen King

Il profilo di chi sa benissimo la teoria
Il profilo di chi sa benissimo la teoria
Advertisements

20 comments

  1. L’anno scorso, durante la mia crisi esistenziale, una mia cara amica mi consiglio’ di scrivere una lista delle cose che avrei voluto cambiare nella mia vita. Li’ per li’non gli ho dato peso ma, sembrera’sciocco dirlo, una volta messo tutto nero su bianco, le cose sembravano meno complesse e piu’ chiare del previsto.
    Certe volte, l’ostacolo piu’ grande e’ dentro di noi, piuttosto che nell’obiettivo in se’.

    • Grazie Smilla! Il tuo sei una grande mi ha rallegrato la giornata e dato un sacco di autostima. Quindi: sei una grande anche tu. E’ dalle liste di boh che e’ partito anche Obama, vai tranqui.

  2. Interessante … proprio questi giorni sto riflettendo un sacco su questi temi, che vengono sempre fuori su tutte le pagine di vegani, minimalisti ed atleti che seguo … secondo me un altro punto di forza è anche tenersele un po’ per se queste liste, perché una volta che diventano pubbliche (perché se ne parla con amici o si sbandierano su facebook) è come se perdessero efficacia, come se oltre a te stesso ci fossero altri che ‘si aspettano qualcosa’ e allora il tutto viene un po’ forzato dalle domande (o dall’assenza di esse) altrui …

    • Io col triathlon non ne avevo parlato perche’ volevo prima vedere se sarei riuscita effettivamente a farlo, a volte pero’ annunciarlo fa bene perche’ diventando cosa pubblica si e’ piu’ motivati a tenere fede. Ci sono pero’ cose che non condivido pubblicamente proprio per tenerle mie e un po’ sacre, concordo che sbandierare tutto sminuisca alla fine le cose.

  3. A favore della riunione delle quattro ecc, vorrei dire che a volte le cose buone della vita e i grandi risultati vengono fuori dalla riunione delle quattro, non dalla milestone che esiste solo nella mia testa 😀
    (ma capisco cosa vuoi dire)

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s