Expect the unexpected

Ogni scelta è una scommessa, lasci qualcosa per qualcos’altro e puoi calcolare i rischi della tua mossa, ammortizzarli con il tempo e l’analisi degli scenari, o più semplicemente a volte te lo dice il corpo che non puoi fare altro e trovi rassicurazione nell’inevitabilitá, deve essere giusto se viene dal cuore. Il fatto è che come in ogni scommessa puoi minimizzare il rischio con la ponderazione ma mai azzerarlo e devi prepararti ad accettare finali inaspettati, educarti a vederli come inizi di storie nuove. Aspettarsi l’inaspettato è un esercizio difficile, significa sospettare sempre che il futuro stia tramando qualcosa, io che ero abituata a fidarmi mi devo sforzare a farlo con un sorriso anzichè a gola stretta e pugni chiusi. Ma aspettarsi l’inaspettato è anche una cosa bella se fatta con uno scatto mentale, significa aprirsi davvero alle possibilità, anche quelle inimmaginate, con resilienza e coraggio. È fare quello scatto mentale la cosa difficile, prendere la vita con serenità costante, contarsi le fortune, sorridere alla vita che ti sorride come avevo imparato molti anni fa.

Nel 2014 mi sono sorpresa con il mio agire insolito, ho scommesso tutto, io che non lo faccio mai, ho scelto col cuore anziché con la mia testa di bilancia razionale e ho cercato di fare se non le cose giuste, che chi lo sa quali sono, almeno le cose nel modo giusto, con onestà verso me stessa e gli altri. Nel 2015 mi preparo ad aspettarmi l’inaspettato, metto le mani avanti come mi consiglia caldamente Kiki che sono sei mesi che mi raccoglie col cucchiaino e mi preparo non tanto a riscrivere la storia, che nel 2014 ho composto abbastanza per le prossime tre decadi, ma a rileggerla, che magari non avevo capito la trama.

Io alla religione preferisco scienza e immaginazione ma c’è una frase che mi piace da sempre: il regno dei cieli è dentro di voi. Questo il mio augurio per il vostro 2015: che troviate la porta di ‘sto regno, la chiave, un punto da scavalcare nel cancello.

Cosa c’è di più bello che dentro essere pieni di cielo?

image

Advertisements

29 comments

  1. Riru, come sempre mi ritrovo in tutto ciò che scrivi…mai che io riesca a farlo. Ma bello leggerlo e pensare che si può. Ti stimo mi sa e spero che un giorno ci incontreremo in giro per il mondo. Un abbraccio molto stretto.

  2. Kingdom of heaven is inside you, and all around you. Split a piece of wood… and I am there, lift a stone… and you will find me.

  3. Buon 2015, che sia pieno di cieli limpidi, stellati, colorati di azzurro con sfumature rosa e arancioni!
    Un abbraccio

  4. Il saper restare in piedi e reinventarsi senza seguire un copione ma interpretare a braccio la propria parte su quel palcoscenico imprevedibile che e’ la vita e’ la virtu’ dei forti. Coraggio, Riru. Ti auguro un 2015 fatto solo di cose belle.

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s