Presentimenti di detonazione

Giugno di Glasgow è il mio mese più amato anche se spezza sempre un po’ il cuore. È per queste giornate infinite dove l’ultima luce della sera si allunga fino a diventare una linea sottile che si sfiora con la prima luce della mattina, non so quando si accenda esattamente ma stamani alle 3.45 ho aperto gli occhi senza tende e il giorno era già lì, come chi lavora di notte. A Glasgow di giugno c’è un presentimento di detonazione, come se stesse sempre per succedere qualcosa: un miracolo, un’apocalisse, un’esplosione di pianeta. Il cielo non sta mai grigio, ha delle nuvole dentro rese belle dal sole che sta dietro, se guardi su assisti alla sua incandescenza impotente. È così ogni anno; i giorni di giugno mi riempiono di aspettative e trepidazione. Un anno fa attendevo i sogni sul divano bevendo americano, oggi invece li corro al parco.

Se faccio tre giri si avverano.

20140616-230755-83275789.jpg

20140616-230822-83302951.jpg

20140616-230841-83321005.jpg

20140616-230920-83360407.jpg

20140616-230943-83383045.jpg

20140616-230957-83397145.jpg

20140616-231021-83421122.jpg

20140616-231034-83434885.jpg

20140616-231043-83443904.jpg

Advertisements

14 comments

    • Io credo non ci sia proprio buio, ieri dopo le undici era ancora chiarore. Devo riuscire a stare sveglia per controllare. Comunque si’, luce commovente ma che mi crea anche dolore! Come tutte le cose belle che ti toccano un po’ l’anima.

  1. Che belle foto. Anche a me le giornate eterne ispirano poesia.
    Qui a Parigi anche durano parecchio, ma io quasi non me ne accorgo visto che crollo addormentato prima del sole!

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s