Storia di due spose

KIKI&RIRU NOI
KIKI&RIRU NOI

All’inizio c’ero io e c’era lei. Troppo bionda, troppo ordinata, troppo non me per poterci andare d’accordo: certe cose sono chiarissime a dodici anni, le antipatie si scelgono con incredibile facilita’. Starsi accanto poi cambia le cose, dividere una classe fa effetto calamita e tempo due anni hai un nuovo polo nel tuo universo. In equilibrio non si puo’ stare da soli, e’ piu’ bello quando qualcuno ti regge. In questi anni lo abbiamo fatto sempre, ridere e reggerci e’ quello che abbiamo fatto di piu’. Ci siamo tenute su le teste ciondolanti per troppe birre, ripescate l’umore caduto sul fondo e raccolte a vicenda quando si cadeva: non si sprofonda mai in quest’amicizia, insieme siamo un campo magnetico in cui si galleggia, respingendoci e attraendoci con questa forza innata creiamo correnti di quiete e movimento che ci tengono in salvo.

Per me e’ bello che a distanza di vent’anni ci ritroviamo a sposarci quest’anno tutte e due, come in un patto non preventivato.

Ed e’ bello che insieme a noi ci siano loro, Valeria sa bene di chi parlo con questo pronome plurale: sono tutte le nostre amiche, quelle raccolte a scuola, al pub, durante i nostri lavori a caso. Oggi sono tutte qui a festeggiarci e farci sentire persone speciali, che se ci ripenso mi si incasina il cuore.

Arrivare qui e’ stata un’odissea ma questa giornata e’ la mia ricompensa.

Miki, Susy e Icci hanno creato un piano militare, tutti gli spostamenti sono cronometrati per ottenere il massimo godimento. Vedete nei loro occhi la follia dei generali conquistatori? Miki e’ incinta di otto mesi e ci manca poco che oggi sforni una bambina, Icci non cammina piu’ ma corre per raggiungere lontanissime destinazioni come uno sherpa con lo zaino in spalla, Susy ci abbindola come un prestigiatore col suo volerci bene generoso e svagato.

generalens
Generalens

Succedono cosi’ tante cose in questa giornata che a ripensarle non ho capito come fanno a starci.

Andiamo alla spa, Ricardo fa un massaggio alle future spose chiedendo loro di indossare un tanga di carta, ci travestono da malate di mente con la parrucca, facciamo un aperitivo buonissimo, andiamo in centro ad Asti per superare alcune prove moderatamente umilianti tra cui fare foto con uomini tamarri e over sessanta e alla fine torniamo al luogo che ci ha visto crescere e diventare le adulte spostate di oggi: la casa in campagna a Variglie, dove le amiche di sempre hanno preparato una festa bellissima. Mangiamo, ridiamo, piangiamo (Kiki, io mica piango), davvero e’ speciale essere qui con voi.

Parlare in pubblico non sono capace, ma scrivere su un blog che leggono gli sconosciuti va benissimo: ve lo dico qui allora, quello che la sera mi veniva da balbettare come alla tesi di laurea. Grazie amiche di sempre, per la vostra presenza mai scontata, per lo sforzo e per le risate. Miki, Susy, Icci, Cinzia, Lory, Mary, Vale, Miki, Ceschy, Anna, Giada, Elisa, Checca, Lucy, Giulia, Marina, Cinzia, Ele, Ste, Paola (e poi chi ho sicuro dimenticato), vi voglio bene.

Kiki ha detto che la giornata e’ stata una merda ma sapete com’e’ quella li’, cosi’ esigente.

Quando ancora avevamo senso
Quando ancora avevamo senso
friends
friends
spa
spa
Sorprese per le spose
Sorprese per le spose
Ghhhh
Ghhhh
Vergogna a momenti
Vergogna a momenti
Aperitivo
Aperitivo
kiki&riru
kiki&riru
Home#2
Home#2
Belle ragazze
Belle ragazze
trova  un uomo con un segugio
trova un uomo con un segugio
Variglie
Variglie
With my Sis!
With my Sis!
Kiki si sposa
Kiki si sposa
Senza vergogna
Senza vergogna
L'unica torta nuziale con cui avro' a che fare
L’unica torta nuziale con cui avro’ a che fare

L’unico momento di dubbio cosmico e’ stato quando abbiamo dato fuoco a delle lanterne cinesi e quella di Kiki si e’ librata nel cielo come un sogno realizzabile, mentre la mia si e’ incagliata nella Magnolia rischiando di darle fuoco. DUE VOLTE.

20140518_004927

GRAZIE AMICHE!
GRAZIE AMICHE!

Advertisements

22 comments

    • E’ stata una giornata epica, piena di eventi, abbracci, birra (vabbe, cosa lo specifico a fare)… Bello sapere che queste emozioni interne vengono fuori e arrivano fino a voil.

  1. che bellissima festa! io non ho avuto un grande addio al nubilato..forse per quello ad ogni festa seria (matrimonio, battesimo1, battesimo2) produco eventi sempre piu’ borderline..fai conto che sto rigirando la polonia alla ricerca di un tappeto rosso finto tipo hollywood ma finto, cheap e soprattutto fucsia 😀 (due settimane dopo c’e’ la pride parade, conto di riutilizzare tutto)

    • Che ridere, mi pare un’idea fantastica questa del tappeto rosso. Forse la voglio anche io per il mio matrimonio! CHe fatica pero; io dopo sto matrimonio non organizzero’ mai piu’ niente nella mia VITA.

  2. Dolcissimo. Mi sono sentita allo stesso modo il giorno della mia laurea… A Padova i neo laureati vengono proprio svergognati e messi alla gogna dagli amici.
    Il bene che ti vogliono gli amici è direttamente proporzionale al livello di indecenza che si raggiunge…

    Per cui direi che le tue amiche ti vogliono proprio tanto ma taaaanto bene! 🙂

    • Gia’ che voi a Padova impazzite alle lauree! Ho sentito incredibili storie da un’amica di blog. Credo a noi sia andata bene tutto sommato… Io la parrucca non la volevo piu’ togliere.

  3. Brava te che ti sei prestata! Io sarei morta… E infatti le mie amiche mi hanno organizzato una cenetta senza colpi di scena
    Bello quando l’amicizia resiste così nel tempo.
    p.s. anch’io sul blog riesco ad esprimere tutte le mie emozioni, ma nella vita reale…aiuto!

  4. non so se vi preferisco in versione teen o con con le parrucche fluo, ci devo pensare!
    per quanto riguarda le lanterne davvero pensavi che la tua potesse volare in alto? visto il personaggio avrei scommesso sulla magnolia in fiamme 😉

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s