Heima

Quando ho visto questo documentario la prima volta vivevo a Berlino, ogni domenica la nostra amica Son fotografa allestiva un cinema nel suo salotto e con un proiettore ci faceva vedere i film sul muro accogliendoci con calore e stuzzichini. Grizzly Man, Heima, un documentario sui camping estivi per cattolici, Oi Albinoi. Il formaggio manchego e il serrano ham, Manteuffelstrasse dalla finestra e tutte le sue bellissime fotografie. Non ci tornavo da un po’ con il ricordo, ci sono venuta stasera a trovare riparo.

Oggi è stato uno di quei giorni che ti strangola, il telefono non smette di squillare, aggiungi la coda alla lista di To Do, inizi e finisci con qualcuno che ulula nella cornetta, dici persino al capo che forse questo lavoro non fa per te visto che dici la verità per principio anche quando il silenzio è meglio. Sono anni che lavoro per coltivare rettitudine e integrità dopo un’adolescenza passata a rubare cicles, anni che mi educo al garbo e provo a fare della calma un istinto ma per qualche strano moto del cosmo sono finita a lavorare nelle vendite. Mi sento come un addestratore di farfalle in un acquario di coccodrilli, continuo a grattargli la pancia mentre tentano di mangiarmi una mano. Lo scrivo ora perché lo penso sempre e da qualche parte lo devo lasciare andare, questo post è il soffio d’acqua che esce dal dorso di una balena per non farla esplodere nel mare.

Heima mi è venuto in mente un’ora fa, completamente fuori dal blu: è stata una richiesta dall’interno, avevo l’anima con la pancia vuota. Adesso ascolto questa musica che mi aggiusta l’energia dell’ombelico e sono pronta domani a ricominciare, usare lo stress per arrampicarmi con determinazione, trovare il mio modo di coccodrillare.

20140319-230439.jpg

Advertisements

16 comments

      • fuori dal blu! ahah, lo dico a te per condividere qualcosa che dicono spesso anche a me: ma come parliiiiii!?!?!?!?
        lo vedi che traduci dall’inglese!? è triste amica mia. almeno fino a quando fuori dal blu non entrerà nella nostra lingua post-latina.
        🙂

      • pero’ e’ un’espressione bella dai. io prendo i pezzi che voglio, almeno non faccio piu’ come quando vivevo in germani e i verbi mi scappavano alla fine della frase come porcellini d’india

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s