Agosto di Arran

Quest’estate e’ stata bellissima. Lo dico come se fosse finita perche’ io adesso aspetto l’autunno, ho bisogno di un letargo. Fare cose ti riempie di vita e ti finisce il tempo, disertare e’ una colpa che prendo e ripago con un post retro’, il ricordo di un pezzo di estate che bisogna fermare via blog.

Sono venuti Anto e Giorgio a Ferragosto a godersi con noi quest’estate britannica indimenticabile, quella che poi diremo, ti ricordi quanto sole tutto di seguito? Siamo partiti in viaggio verso Arran, in fuga dalla nostra casa con la doccia rauca che non fa acqua ma solo un ultrasuono e i rubinetti sovversivi col getto a scoppio. La sera prima della partenza si e’ fulminata la luce in bagno, casa Mont-Mac scenario di un horror da toilette, gli ospiti che ridono con noi delle sciagure senza fare neanche un lamento. Li abbiamo scelti bene questi amici, ce li teniamo anche se lei e’ vegana e lui un lettore disoccupato.

Arran si raggiunge in meno di un’ora di traghetto, dicono sia una Scozia in miniatura perche’ ha i paesaggi delle due coste e delle Highlands tutti messi insieme. La meraviglia e’ a portata di mano da queste parti e nel nostro viaggio di tre giorni esploriamo diversi mondi.

In un sito preistorico facciamo un video per il matrimonio di Ceschi e Berru che si sposano tra un paio di settimane, essere scemi in un luogo cosi’ bello e magico vale sempre.

Mont - Monolite
Mont – Monolite

Monoliti

superdotati
superdotati

Camminiamo attraverso il Fairy Dell, un percorso panoramico che ci porta su una cima piena di vento, cosi’ forte che mi soffia via dal cervello il ricordo di un ufficio a cui tornare il lunedi’.

Mont Vent
Mont Vent
fairy dell
fairy dell

Cerchiamo di avvistare foche dalla spiaggia bagnata, ci sono i ruderi di un castello e poi un faro, si imbarazza la scelta dello sguardo.

una donna cotonata
una donna cotonata
faro
faro
amici
amici

Io e Anto confidiamo in Giorgio per fare una foto col salto, molto amata nella vacanza alle Orcadi l’anno scorso, ma e’ dura, e’ davvero dura per Giorgio riuscire a schiacciare il pulsante al momento giusto.

salta
salta

E ancora attraversiamo caverne in cui un re si e’ nascosto secoli fa e torniamo indietro attraverso la foresta, salendo e scendendo sui contorni dell’Isola.

caverna del re
caverna del re
esploratori
esploratori
dall'alto
dall’alto

L’ultimo giorno facciamo una visita alla distilleria, dove per prendere un caffe’ facciamo ritardare il tour, e un’ultima camminata.

italians
italians

distillery

noi

Anto e Gio
Anto e Gio

E non ho neanche iniziato a parlare degli animali che si possono vedere sull’isola, che e’ una riserva di cervi che brucano erba ovunque, e dove si possono vedere le foche, o la foca, se si e’ fortunati.

cervo rosso

esemplare di foca

Tourist board di Scozia, e’ ufficialmente ora di assumermi.

Advertisements

16 comments

  1. Bella Arran! Il video davvero inquietante … Soprattutto quando tu corri intorno al monolito, ci si aspetta che tu stia per spiccare il volo. E OMG i capelli cotonatiiiiiii!
    Focaaaaa! Ma le altre dov’erano? Com’è andata con la vegana culinariamente parlando?

  2. Ah, fantastico il post in stereo con quello del lettore disoccupato, a entrambi è piaciuta molto la foca, vedo. Il video è un capolavoro, mi ha ricordato molto 2001 Odissea nello spazio. E comunque cotonata stai benissimo.

  3. Ahahah, ma perché gli animali da fotografare stanno sempre controluce??? Bon, con questo post ho deciso che voglio venire anche io in Scozia a vedere gli alieni… Quindi tempi 15 anni, otteniamo le ferie, e arriviamo!

  4. che montmenti! applausi ad un altro post che fa solo venir voglia di sabotare le tubature di casa e fiondarsi con gioia nella Natura insieme a quello che conta nella vita: l’amore e l’amicizia!

  5. Mooooolto bello, sono subito andato a leggermi la storia di Arran su Wikipedia.
    Confesso che nonstante ascolto la BBC Radio Scotland ogni, e ripeto OGNI, giorno ho fatto fatica a capire cosa avesse detto Colin!! Più che guida turistica ti dovresti candidare come interprete scozzese. =)

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s