Le soddisfazioni del fai da te

Breve riepilogo per i non affezionati: un giorno il nostro forno ha perso gas, lo abbiamo spostato nella stanza degli ospiti e malgrado la nostra intenzione di gettarlo alla prima occasione e’ diventato un tavolo. Strano come la prima occasione non si faccia vedere da chi vive al terzo piano senza ascensore.

In questi mesi aforni abbiamo collezionato pile di cataloghi per ripulirci la coscienza e continuato a cucinare da un fornelletto, finche’ un giorno stufi di rimandare l’acquisto di un brutto forno abbiamo divelto l’intera cucina e deciso di rifarla tutta, dai muri ai pavimenti ai mobiletti.

Nelle nostre azioni senza proporzioni abbiamo reso la cucina inagibile e continuato a mangiare cibo dal fornelletto, adattandoci ad una nuova geografia casalinga: un frigo in camera degli ospiti, un fornetto in sala, dei cataloghi in pila sul pavimento.

Il tempo e’ passato ancora ma poi si e’ fermato domenica, quando siamo andati da Ikea e abbiamo comprato tutto: pensili, forno, fornelli, assi di legno lunghe come esseri umani. La nostra sala ora e’ invasa da oscuri mobili coi cassetti a ghigliottina che attendono impazienti che la cucina sia pronta.

Fakti non parole
Fakti non parole

Nei nostri piani culinari Colin e’ incaricato del pavimento e io dei muri, a cui vogliamo cambiare colore. Prima di dipingere bisogna lavare le superfici e riempire i buchi lasciati dai chiodi: questa la mia missione ieri che in Scozia era festa.

Vado al supermercato la mattina presto e compro il prodotto stuccante indicato da Colin, mi ha mandato una foto il giorno prima e lo acquisto insieme a un fagottino alle mele.

il prodotto
il prodotto

Torno a casa, mi travesto da operaia, mi metto al lavoro.

Mont restauratrice
Mont restauratrice

Passo ore a lavare muri altissimi, studio termosifoni chiedendomi come vadano puliti, ci devi soffiare come un flauto magico? Ogni volta che posso passo l’aspirapolvere e cerco di fargli succhiare qualsiasi tipo di detrito, dal vetro alla pietra alla polvere in fiocchi. L’aspirapolvere poco prestigioso vomita un cumulo di pietre sulla moquette, sembra un gatto con la palla di pelo.

Una volta lavati i muri mi dedico al riempimento delle voragini: questi buchi sono piuttosto grandi e ogni volta che cerco di riempirli il prodotto cola giu’, chiamo Colin per chiedere aiuto ma lui oggi lavora e non ha tempo per i miei assilli arzilli. Non vedo come sconfiggere la forza di gravita’, non c’e’ verso che questo liquido stia nel buco nonostante questa sia la sua funzione. Trovo come soluzione quella di riempire i buchi e poi fermarli con lo scotch, almeno il prodotto rimane imprigionato dentro e ha tempo di seccarsi con calma, contenuto.

prodotto in azione
prodotto in azione
Big Fail
Big Fail

La giornata passa in cucina ascoltando radio six e lavorando, quando torna Colin gli mostro con orgoglio i muri scintillanti e gli indico i buchi mezzi pieni, lo interrogo su come sconfiggere la forza di gravita’ quando lo stucco cola.

Colin guarda il prodotto che ho acquistato, mi guarda, mi chiede: sei scema Mont?

QUESITO
QUESITO
SOLUZIONE
SOLUZIONE
Advertisements

50 comments

    • ahaha e’ vero! piu’ cercavo di togliere il chiodone e piu’ si sgretolava il muro. sono quei chiodi per fissare le credenze che si espandono nei muri e che poi per riempire i buchi usi la vernice bianca, dai silvia, ti ocnsiglio di usarlo nelel tue finestre san francischiane dove ci passa il braccio in mezzo, magari funziona.

    • io sono pronta a scrivere una mail in tedesco a lidl per fare un bel complaint. differenziare i prodotti e’ importante! tra l’altro ce n’erano altri tre o quattro di quella serie di gemelli identici. avrebbe potuto andarmi peggio, dai.

  1. AhHaAHAh! Non ci credo!!! Sicura che non vuoi una mano? Io verrei al volo lì a Glasgow per fare questo genere di lavori, pittura e assemblaggio di mobili compreso a gratis, se potessi! … Lo so, ho uno spirito masochista, ma che ci posso fare se queste cose mi divertono un mondo!
    Dai, Riru! Faccio il tifo per te!

  2. xD ahah era la confezione sbagliata! però si assomigliano molto quindi è comprensibile ma Colin ti aveva dato la foto però. xD Certo che stuccare con la vernice! comunque non devi necessariamente riempire tutto il buco se è molto grande!
    Consiglio da esperto: compra lo stucco in polvere (quello nei sacchetti), versane un poco su di un cartoncino (per non sporcare il pavimento) poi fai tipo una forma a vulcano utilizzando una stecca e versaci acqua quanto basta per farla diventare densa. Mescola bene bene poi quando diventa liscia (non molla però) passala sopra dove ci sono i buchi con la stecca quella da imbianchini per intenderci (a forma di triangolo). Poi aspetta che Colin torna da lavoro e fagli vedere l’opera darte xD ahahah

      • xD ahah si la ricetta è la stessa, solo che con la pizza si usa la farina al posto dello stucco… sperando che non compri il pangrattato xD ahahahahahahahahaha

  3. Sei fantastica, Riru!! :DDD
    E devo ammettere che dopo la foto vestita da operaia pensavo avresti scritto che hai applicato il prodotto sulla ricrescita :DDDDD (che non c’e’ *.* )

  4. E’ proprio vero… tutto ciò che la natura non impedisce è possibile che accada. Però dai vuoi mettere? Adesso quei buchi, al loro interno, avranno una parete cilindrica perfettamente verniciata… chi può vantare una cosa simile? Installa un sistema di illuminazione per risaltarne l’unicità e potrebbe diventare più interessante della Lighthouse. 😉

  5. Ahahah!
    Ti eri anche vestita da Supermario bros.
    Già ridacchio pensando a quando monterai la cucina. Meno male che Colin prenderà in mano la situazione.

    • elle,oggi sono tornata a casa e mi sono addormentata mentre colin applicava il bianco tra le piastrelle.sembravo una nobile voluttuosa con il lavoratore stagionale in cucina a sudare. colin tra un po’licenzia..

  6. Ciao!!
    Mi piace proprio vedere che i lavori procedono e avete comprato tutto l’occorrente!!! ..che colore avete comprato poi i mobili e pensili?? Un trucco per chiudere i buchi troppo grandi, è quello di infilarci dentro un pò di carta di giornale appallottolata. Riempi il buco con il giornale quasi completamente e poi finisci il riempimento con lo stucco….quello giusto!!! Buon lavoro!!

    • lau!devo scriverti con tutti gli aggiornamenti.pavimento quasi finito,oggi colin ha messo il grout.muri dipinti,idraulico venuto oggi,se riesco domani ti mando le foto dei mobili cosíbti immagini bene il risultato finale in anteprima.grazie ancora per il grandioso aiuto!

      • …brava…manda manda, che muoio dalla curiosità!! 😉 Di niente, grazie a voi per avermi fatta “divertire” con la vostra cucina!!

  7. amica sei un genio.
    un genio.
    soprattutto per la soluzione di metterci lo scotch per dargli il tempo di seccarsi. colpo da maestro.
    l’ho già detto che sei un genio?

    • Smiluccia qui bisogna ingegnarsi per cavarsela coi vari tranelli del quotidiano. Parliamo del famoso binomio genio follia in cui la differenza è quasi invisibile, sottile come un pezzo di scotch.

  8. si dovevo firmarmi, chiedo umilmente perdono, e sono una lei ^^ e stavo morendo dal ridere poco fa (ho finito di leggere tutto il blog in due tre giorni, non sono normale…) quando sono arrivata alla foto del non-studdo che cola, … ero già lì che pensavo ma se cola non è stucco già fatto, ma la confezione è uguale ma… e poi l’arcano è stato svelato, questo per dirti che leggerti è stato quasi come leggere un romanzo molto divertente (non so se leggi qualcosa di Terry Pratchett…)! ma divago…^^’ ehm si è privè perchè è per me e le amiche e siamo quattro gatti, se vuoi ti aggiungo!

  9. davvero? ti consiglio di iniziare a leggerlo allora! ^^ potresti ritrovarti a ridere come un’idiota da sola in camera (come faccio io)! Poi arriva imancabilmente mia mamma che mi chiede se sono scema, io sono talmente presa che dico si si, sono scema e rido… ^^ ora ti aggiungo!

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s