I giorni non finiscono

Glasgow non fa piu’ buio da un po’, un giorno e’ arrivato Giugno e ha smesso di essere sera. Dal letto guardo giornate di mezzanotte, la luce che non si spegne dietro le nuvole lunghe. In questi giorni senza fine mi sento come un pezzo di acqua con delle onde in mezzo, contemplo atti grandiosi bevendo birra dal divano. Ogni tanto penso al lavoro vecchio e lo accarezzo come un gatto, quando tutto era facile e premeditato. Ora ogni giorno e’ un pullman diverso in cui io mangio difficolta’.

mont a lavoro
mont a lavoro
mont ancora a lavoro
mont ancora a lavoro
normal working day
normal working day

Oggi e’ stato bello perche’, dopo mesi a masticare, quel gusto difficile mi e’ piaciuto. E’ stato un breve momento di consapevolezza e poi sono tornata a pensare ai Plasmon, ma non me lo dimentico che un giorno saro’ capace.

In queste giornate lunghe c’e’ un sole in mezzo che mi brucia le spalle, allora torno da lavoro e cerco il mare dalla finestra, perche’ senza sole e’ una parola a meta’.

Aspetto il mare sul divano bevendo Americano come fosse un porto e per le cose che non so descrivere ho trovato una canzone, che questo tempo infinito e’ gia’ successo un momento prima.

Sittin’ in the mornin’ sun
I’ll be sittin’ when the evenin’ come
Watching the ships roll in
And then I watch ’em roll away again, yeah

I’m sittin’ on the dock of the bay
Watching the tide roll away
Ooo, I’m just sittin’ on the dock of the bay
Wastin’ time

I left my home in Georgia
Headed for the ‘Frisco bay
‘Cause I’ve had nothing to live for
And look like nothin’s gonna come my way

So I’m just gonna sit on the dock of the bay
Watching the tide roll away
Ooo, I’m sittin’ on the dock of the bay
Wastin’ time

Look like nothing’s gonna change
Everything still remains the same
I can’t do what ten people tell me to do
So I guess I’ll remain the same, yes

Sittin’ here resting my bones
And this loneliness won’t leave me alone
It’s two thousand miles I roamed
Just to make this dock my home

Now, I’m just gonna sit at the dock of the bay
Watching the tide roll away
Oooo-wee, sittin’ on the dock of the bay
Wastin’ time

(whistle)

mont's dock of the bay
mont’s dock of the bay
Advertisements

31 comments

  1. che belle quelle nuvole fuori dalla finestra, Riru.. e poi sono offesa, non mi avevi detto che lavori con Keanu. Però mi disoffendo subito, Otis ci voleva.

  2. Me le ricordo le ore di luce interminabili di maggio… alle 10 di sera sembrava ancora giorno. Beh comunque penso sia meglio una nuova avventura ogni giorno che la solita monotonia (che palle).
    Ma che fai l’autista con tutte quelle foto di coach? Cmq devo dire che non è quasi per niente stressante prendere i mezzi pubblici lì se facciamo il paragone con l’italia poi. Meglio una nuova avventura ogni giorno che la solita monotonia e poi non è affatto stressante prendere il pullman lì. I plasmon limangio ancora a 24anni suonati X) e il sole che brucia le spalle dici? allora spunta ancora every now and then da quelle parti! XD hehe è ma guarda che non sei la prima che desidera il mare stando lì a Glasgow, fidati esperienza personale =) carina la canzone ne ho apprezzato il testo. Ma ancora più carina la veduta attraverso le classiche tre finestrelle, adoro quel cielo :3 grazie per farmi sentire un pò anche a me come se fossi anch’io lì…

      • xD ahah la corsia opposta è un incubo! specialmente quando bisogna attraversare la strada perchè si guarda prima a sinistra ma le macchine (e gli autobus quelli grossi a due piani) vengono da destra!
        Una volta per poco non ci rimanevo secco! xD ahahahahah che figuraccie

  3. Mont!! Ma lo sai che anche io la mattina, quando mi sveglio e vedo questo sole incredibile (alle 4, cavolo, ma vabé), mi aspetto sempre di vedere pure il mare!?
    è proprio vero che senza mare è una parola a metà!

  4. sono un po’ di giorni che cerco qualcosa di possente, poetico, profondo per commentarti. perche’ questo post e’ letteratura contemporanea.
    e siccome non mi viene proprio nulla che sia all’altezza, ti scrivo solo
    grazie, e’ proprio bello leggerti

    • Wow grande!ero in macchina che tornavo da lavoro ed ecco che spunta la canzone michele,anche io sintonizzata su bbc Scotland!tra l’altro hanno messo canzoni bellissime stasera!

      • =D wow cool! X) si è vero a volte ci sono proprio delle belle canzoni, sembra che sappiano cosa mi va di ascoltare. =)

        non so se è il caso ma volevo dire che mi è dispiaciuto per Susan Taylor… 😦

    • Ciao Debora, grazie! Sono passata da te e ho avuto modo di essere traumatizzata dal tuo parto, aiuto! 🙂 Se dovessi rimanere incinta di due gemelli (il mio fidanzato e’ un gemello, e anche mio nonno lo era) verro’ a leggerti tutti i post.

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s