Chi si sposa

Ve lo giuro: non è vero che non ci si sposa più. I miei amici, per esempio, si sposano tutti, e io è Colin siamo in tour dal 2011 per visitare gli eventi nuziali di Scozia e Italia. Che poi è una cosa bella, sono contenta di andare ad ognuno mangiando tartine come un forno e alternando gli stessi tre vestiti, come il truffaldino delle tre carte vicino alla stazione, distraggo con gli accessori.

Questa volta sono Gavin e Sarah, l’ultimo fine settimana di Maggio a Loch Lomond.

La prima volta che ho parlato con Gavin era alla festa in cui poco dopo avrei conosciuto Colin, suo cugino. Era un ragazzo alto coi capelli Afro e un accento incomprensibile. Negli anni è diventato compagno di vita e gite al parco – mi ricordo una volta che i ned ci hanno tirato le castagne-, in lui ho sempre trovato dei pensieri singolari e un cervello di un altro mondo, alieno e affascinante.

Sarah ha un accento fantastico, quello del Nord Irlanda, e quando dice gufo non lo diresti mai che ha detto proprio owl. Durante la cerimonia ripete i voti con emozione, la sua intonazione fa di ogni parola un’invocazione, una promessa di suoni belli.

E’ un giorno di caldo splendente oggi a Luss, un paesino di poche case su Loch Lomond. Ci prepariamo con la finestra aperta, il sole si riflette sull’acqua e sembra estate, quella stagione che non mi ricordo, che non mi mancava ma che ora mi accoglie come casa.

20130603-225242.jpg

20130603-225223.jpg

In questa meraviglia di giornata la luce fa vibrare tutto quanto, si sfocano i contorni e sembra un sogno, in sottofondo una cornamusa.

20130603-234205.jpg

20130603-234243.jpg

La luce è così forte che riempie di scintille ogni mio scatto, come una confusione in cui non vedi ma senti solo intorno l’emozione, il sole lascia il segno sulla pelle e non invidio gli uomini col kilt.

20130603-193647.jpg

20130603-193723.jpg

20130603-231023.jpg

20130603-235900.jpg

Gli sposi lo diventano veloci, con un rito civile in cui una lista di fatti severi toglie forse un po’ di poesia, che ritorna quando poi gli sposi si promettono impegno e onesta’, insieme per il resto della vita.

20130603-232853.jpg

Sarah è come sempre molto bella, radiosa in questo giorno innamorato. Gavin che di solito ricorda uno scienziato pazzo oggi ha i capelli in ordine, il matrimonio lo ha già domato.

20130603-193558.jpg

20130603-235318.jpg

20130603-235420.jpg

E poi seguono ancora altri rituali: i discorsi, perfetti per questo popolo di umoristi che possono dichiarare amore solo scherzando. La cena insieme a un po’ di sconosciuti che a fine serata sono diventati grandi amici ma che domani spariranno dalla tua memoria. Il primo ballo degli sposi, una bellissima canzone di Fleetwood Mac in versione reggae che io è Colin balliamo pestandoci i piedi e accusandoci a vicenda di spasticità. E poi, immaginatevi la scena gloriosa. La sposa lancia il bouquet, un’orda di donne competitive come ai saldi lo segue con gli occhi, dura tutto una manciata di secondi, lo rivivo a rallentatore. il bouquet vola sulle nostre teste come un angelo premonitore, lo vedo finire sulla sorella dello sposo, lei non lo afferra e il bouquet cade, rimane a terra con un tonfo, sui volti delle donne la domanda. Anni di code e cortesia impediscono a queste donne di lanciarsi sui fiori, vedo i loro mantra brit, ‘prima lei, no prego, prima lei’, riempire l’aria.

Io però sono italiana.

20130604-000923.jpg

Advertisements

34 comments

  1. Ecco, è l'”italianità” che fa la differenza. Al matrimonio di mia sorella, l’altra estate, ho temuto la rissa. Così, mentre il bouquet volava in una direzione, io mi muovevo saggiamente nell’altra. Questione di priorità 😀

    • mooolto bello. quest’anno ancora due, uno in italia e uno in scozia con i colleghi di lavoro a ottobre. ho tempo per riprendermi e per comprare almeno un nuovo paio di scarpe e un vestito!

    • non e’ male in effetti! e’ il tipo che ha lanciato la festa in cui ho conosciuto colin, la sua esistenza e la sua decisione di fare una festa e’ stata tattica per la mia vita!

  2. ahahah Grande Riru bellissimo questo post! Io ho festeggiato il primo anneversario di matrimonio domenica! 😉 Finché non lo si vive suona come retorica, ma il nostro matrimonio é stato davvero il giorno piú bello della nostra vita! Almeno fino ad ora… 😉

    • che bella frase, il giorno piu’ bello della vita. davvero. per ora il giorno piu’ bello per me… mumble mumble… collegato ad aver visto nascere il figlio della mia migliore amica e in pole position con il giorno in cui ho mangiato il gelato di fiorio per la prima volta credo (gelateria di torino). Sotcce!

  3. Spudorata!
    Matrimonio come sempre strafico.
    Assodata la questione “sotto il kilt niente”, mi sono pure documentata sullo sporran, vogliamo parlare delle simpatiche scarpine abbinate coi lacci attorno alla caviglia?

    • pfeheh hai visto, il laccio sulla scarpa laccata ti fa venire voglia di lanciare via i vestiti e assalire gli hommes in kilt. non c’e’ niente da fare. elle, venite a farvi un giro in scotland che cosi’ ti faccio vedere live tutti questi scots in minigonna.

  4. A giudicare dai vostri outfit (mioddio parlo come una fescion blogger..o_O) è “più” estate in Scozia che in Italia….e tu hai ormai la luce di Santa Mont che ti illumina costantemente 😀 Bellissimaa! A settembre mi sposo pure io (giuro), ti prenoto il bouquet se vuoi 😉

    • wooo dai auguri alessia! ti sposi come valeria marini a roma con ivanona trump tra i guests? almeno un petalo di bouquet via dhl sarebbe bellissimo! chissa’ come sarai immersa nei preparativi. bello un matrimonio romano!

  5. Tu si che sei una vera italiana!!!volevo solo farti notare gli occhi di quei due uomini che guardano le tue luuuuunghe gambe…ovviamente nude!!!solo tu Ririna,solo tu…

    • qui giorni di sole meraviglioso, ci sono i miei che se la godono in questi giorni. io, seeeee aspettiamo pure. non so mica se voglio sposarmi. so di sicuro che non voglio organizzare un matrimonio e dimenticarmi di andarci.

    • marta, mi vedi a organizzare un evento? in caso ti incarico della comunicazione e del mettere in ordine le cose. mi e’ venuto un flash della tua valigiona con tutte le cosine piegate bene in ordine di grandezza, la tua stanza a berlino con tutti i gioielli esposti tipo boutique, il mondo che si fa bello intorno. marta, sposati tu!

  6. Ciao Riru! Ma che splendide giornate e che bel posto! … Stavo cercando di capire che stile hanno gli scozzesi per darti consigli più accurati sulle piastrelle, ora mi faccio un giro esplorativo 😉

  7. Divertente post e bellissimo cielo.
    Anche io quando ho iniziato a leggere ero convinto che stessi per parlare del tuo di matrimonio!

    Comunque sarà anche un inferno di evento da organizzare, ma in fondo è anche divertente.
    Io l’ho addirittura organizzato in una città a 500 chilometri da quella in cui vivevo.
    Immaginati la facilità nello scegliere fiori, la torta, il fotografo, etc…

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s