Un post esplosivo

Avere un naso grande ha dei vantaggi evidenti: se c’e’ odore di gas in casa lo fiuti subito, come un segugio. A me poi l’odore di gas ricorda il tartufo, e’ quasi appetitoso. Ecco perche’ arrivata a casa l’altra sera mi e’ venuta voglia di tagliatelle.

Dopo aver minimizzato il leggero odore di gas per un paio di giorni pensando che provenisse dalle borse della spesa o che fosse un errore olfattivo di qualche tipo, vista la sua persistenza nel tempo io e Colin ci siamo decisi a prendere provvedimenti e abbiamo chiamato la squadra di emergenza. Io continuavo a chiedergli “ma secondo te si paga? ci fanno pagare?” preoccupata piu’ di spendere i miei dollari che di avere salva la vita.

Con incredibile efficienza dopo trenta minuti e’ arrivato l’esperto, che con una macchina come quelle usate per riscontrare la presenza di esseri paranormali nei films ha rilevato presenza di gas nella nostra cucina. L’esperto ci ha detto che forse sarebbe riuscito a riparare il tubo, permettendoci cosi’ di continuare ad usare il forno e i fornelli. L’esperto mi ha fatto appigliare a questa illusione per venti minuti, per poi consegnarmi il seguente adesivo:

DANGEROUS OVEN FOR DANGEROUS PEOPLE
DANGEROUS OVEN FOR DANGEROUS PEOPLE

L’esperto ci ha dichiarato altamente pericolosi e per impedirci di usare l’apparato ha smontato tutti i tubi, come farebbe un genitore con un bambino di cui non ti puoi fidare. Poi se n’e’ andato.

Quella sera alle dieci passate abbiamo preso un fish and chips dal take away.

La seconda sera ho trasportato un pollo a casa di Gavin, cugino di Colin che vive non lontano. Ogni cosa che riguardi i polli a me suscita ilarita’, non credo dovrebbero essere trasportati di casa in casa ma l’alternativa sarebbe stata cuocerlo nel camino. Col pollo in braccio e una busta di vegetali siamo andati da Gavin, quella sera abbiamo mangiato pizza surgelata e abbiamo dovuto lasciare il pollo li’, perche’ Colin dice che e’ troppo caldo per trasportarlo e colerebbe e come fai a non capirlo Mont? Io volevo solo il mio pollo.

La terza sera abbiamo approfittato dell’assenza di fuoco per mangiare tantissimo formaggio e bere vino.

Vivere di aperitivi
Vivere di aperitivi

Stasera siamo andati di nuovo a casa di Gav dove ci siamo ricongiunti con il nostro pollo arrosto, buonissimo.

La mattina scaldiamo il caffe’ su un fornello da campeggio e oggi la mamma di Colin ci ha dato in prestito una macchina per fare i toast, ma Colin dice che ci puoi mettere dentro per esempio un petto di pollo e con un filo d’olio e viene buonissimo, come sulla griglia.

Menomale che mi piace il surreale.

ceci n'est pas un fornello da campeggio
ceci n’est pas un fornello da campeggio
Advertisements

31 comments

  1. Ma quanto tempo vi lasceranno così?
    Che bellezza, per un po’ hai la scusa che non si può cucinare e vivrete di espedienti.
    Il petto di pollo nel tostapane lo voglio vedereeee!

  2. Ps anch’io fiuto tutte le puzze e gli odori possibili, sono un nasone segugio.
    Per lo meno non morrò in un incendio scoppiato a tradimento.

    • un nasone segugio, thehe. io non escludo la possibilta’ di schiattare in un incendio causato da me medesima. ah, rimarremo cosi’ finche’ non compreremo un nuovo forno, che costa troppo dai. quindi a lungo.

  3. Anch’io avevo puzza di gas in casa! Da noi sono venuti quei due personaggi surreali della padrona di casa e suo marito, che insieme a Mr. K sono rimasti per qualche minuto con il naso sospeso sopra i fornelli, non hanno sentito nessun odore e se ne sono andati. Meno male che nelle finestre abbiamo delle fessure che ci passa un braccio.

    • Very Mulholland Drive -spelling a caso ma insomma, che bello avere i padroni di casa surreali usciti da un film di Lynch! Qui il padrone di casa sono io, uscita da un film HORROR! 😀

    • dopo aver immaginato la mia cucina piena di bolle di sapone e noi che saltiamo spensierati sono andata a controllare cosa tu intendessi. non lo spiegano bene pero’! io ho usato il metodo naso italiano vs gas scozzese.

  4. A noi invece, dopo la lavatrice, sta iniziando a cedere il forno.
    Che sia il mondo che sta arrivando alla fine? Al totale caos?
    inizio a pensarlo seriamente e prendo lezioni da te sul come sopravvivere in un mondo alla deriva….

    • in un mondo alla deriva non si puo’ che agire a caso chotto, un mix di filosofia greca, un po’ di zen e anarchia berlinese. ti diro, questi giorni senza forno mi stanno facendo sentire… libera! dai che anche per te la liberazione e’ vicina.

  5. Hai provato il toast di pollo? Anche secondo me potrebbe venir bene, se lo fai fammi poi sapere! Baci amici pericolosi

    • 😀 hem in realta’ non ha riparato niente, e’ solo arrivato in 20 minuti, decretato che eravamo altamente pericolosi vista la fuga di gas, e staccato tutti i tubi. da allora usiamo il fornello da campeggio, non ci decidiamo a comprare un nuovo hob!

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s