Un Montvimento Italiano

Inizia ogni mio giorno con una caffettiera, il fornello e’ un angolo fuorisede con la presa in un’altra cucina, c’e’ mia mamma che beve il caffe’ mentre io sono ancora bambina.

Sono italiane anche le mie parole, proprio quelle di inizio mattino: Ora e’ tardi Ciao Mac vado via Non ti alzi? di la’ c’e’ il caffe’.

Poi nel giorno sono di tutti e due: sono inglese, britannica, scots, dico cose da vera regina, italiana la pausa con voi, le parole gli amici le mail. Italiano all’estero e’ questo, questo filo che non tagli mai, con due lingue e una vita in cloud , per usare un po’ di gergo IT.

Non importa che luogo ci sia nei confini all’infuori di me, io qua dentro amministro le cose con in mente le mie regole. C’e’ il rispetto che devo portare alla gente che mi ronza intorno, amo dire le cose con garbo, lavorare di impegno e onesta’. Sono fatta cosi’ con le idee, me ne scelgo un manipolo e poi me le tengo come manifesto, per capire qualcosa di me.

Questi giorni son extra importanti, sono i giorni del mio incominciare. Il mio nuovo lavoro mi fa contenta e stanca, come un’esplorazione antartica, e ho scoperto un auspicio che amo: quando dicono Welcome on board.

Proprio adesso anche piu’ di prima, ogni volta che compio un’azione trovo due responsabilita’: devo fare le cose per bene per il marchio piu’ mio, Riru Mont, che non sia come un piede suino che mi lascia un’impronta di fango, che poi qui hanno ovunque moquette. E poi dai, sono anche italiana, nelle menti di questi scozzesi. Ecco allora mi impegno di piu’, penso bene e imparo veloce, e anche se sembra sempre di no siamo in tanti italiani cosi’.

Che il mio Paese mi fara’ anche fare figure di merda, ma io al mio Paese non ne voglio far fare.

Sopratutto, mai prendersi troppo sul serio
Sopratutto, mai prendersi troppo sul serio
Advertisements

25 comments

  1. Grande Riru!
    Ma lo sai che io ho capito che all’estero ci apprezzano molto di più di quanto non facciamo noi?
    (Le elezioni sono un caso a parte).
    PS mi rinfreschi la memoria? Non mi ricordo più cosa fai ora dopo il salto 🙂

    • bella domanda elle: in pratica sono un internal account manager, supervisiono ordini, forecast, prevedo quante card e usb e memoria i miei clienti vorranno, faccio conference calls per parlare del mercato indiano… insomma, cose cosi’!

  2. Il nostro è un Paese un po’ anomalo che ora sta attraversando un passaggio cruciale. Anche io, vivendo all’estero, sento di rappresentarlo agli occhi degli altri e di questo ne vado fiero.

    • ho appena guardato girlfriend in a coma, un documentario di un giornalista inglese sull’Italia. mi ha ispirato molto, mi sento un po’ garibaldi in questo momento Andrea. domani gli faccio vedere in ufficio cosa puo’ fare un italiano.

  3. Grazie Riru, avevo sentito nominare quel film, ma non ne sapevo niente, e dal titolo mi sembrava una cagatina hipster low-budget di qualche fighetto di Brooklyn. Invece no, accidenti, adesso voglio proprio vederlo!!

      • Ho visto “Girlfriend in a Coma” post-elezioni, appena tornata in UK dopo due settimane in Italia.
        Non sono mai stata una nostalgica, non ho mai ripianto di essermi trasferita qui, e tutt’ora non ho nessuna intenzione di tornare. Eppure questa volta mi è venuto il groppo in gola – e non per la Mala Italia, ma per la Buona Italia e tutta la fatica che fa.

      • ho appena scoperto che il documentario è stato bloccato nel periodo pre-elezioni, ma sarà trasmesso anche in italia domani su la7.a me è venuta molta voglia di fare bene, proprio per quella buona italia che, hai ragione, fa fatica. è bastato anche a me tornare per qualche giorno a febbraio per sentirlo nell’aria di casa.

  4. …ho visto anche io quel documentario e anche a me ha messo dentro una voglia irrefrenabile di urlare: “Glielo farò vedere io di che pasta sono fatti gli italiani veri!!”. Qua ci si impegna di più, è vero, perchè si vuol dimostrare che non siamo gli immigrati scansafatiche, siamo quelli con il cervello che sono fuggiti per essere scoperti! …e poi, veramente, qua mi danno più soddisfazione al lavoro, anche se per ora faccio un lavoro abbastanza semplice!!!

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s