Paradossi del ritorno

Domani torno a casa. Ma come faccio a tornare a casa, se ci sono gia’?

Il paradosso è un potente stimolo per la riflessione, dice Wikipedia. Ci rivela sia la debolezza della nostra capacità di discernimento sia i limiti di alcuni strumenti intellettuali per il ragionamento.

In Italiano e’ strano come ci manchino le parole, la bocca si chiude in un buco mentre ricerca una definizione: come si dice Heimat? quasi la casa del cuore, il luogo cui appartieni.

Inizia con un treno domani il mio ritorno. Dei passi e poi un bus, e ancora un aeroplano. Non basta per coprire nazioni di distanze, ci vuole ancora un bus: e poi abbraccio Marta, che e’ troppo che non vedo.

Fa questo la distanza, ti fa pre-emozionare. Stanotte non la dormo, mi immagino i reincontri e le cose da mangiare. Tornare come nei film, coi sorrisi alla porta e le cose calde sul fuoco, e non e’ che torno solo per mangiare, ma non lo escluderei come attenuante.

E’ da giugno che io manco, un tempo lago raccontato via messaggio, 100 caratteri senza gesti a fare il senso, ma e’ nelle sopracciglia la poesia del discorso e domani vengo a riprendermi tutto, a fare razzia.

Il paradosso di questo ritorno, prima ancora della partenza: triste per non poter restare, felice per dove ritornare.

Heimat
Heimat
Advertisements

17 comments

    • Ieri tornata dopo giorni di cibo e abbuffate pensavo avrei scelto il brodino.invece son tornata dal supermercato con un pollo. Intiero. Che è stato arrostito a dovere.pozzo senza fondo.

  1. Macchè treno.. passi… bus…, con la promozione in tasca devi andare giù in Porsche 🙂
    Fatti una buona mangiata anche da parte mia e salutami il Patrio Suolo 🙂

  2. Ancora non ho avuto modo di farti le mie congratulazioni per la tua promozione, lo faccio ora, augurandoti anche uno splendido soggiorno a casa.

    • E giá Elle,era pieno di pecoroni sovrappeso e veramente scemi.colin ha dovuto fare il pastore per evitare che si lanciassero in gregge sulla strada.sono vere le cose che si dicono sulle pecore.

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s