Camping in Mull

Esce il sole a Glasgow e si sta tutti in strada, come per un terremoto, a godere del tempo.

I giorni iniziano ogni sera dopo lavoro, con una gita in bici, una visita al fratello, il barbecue al parco col vino nascosto, che a Glasgow non si può bere all’aperto.

Questo weekend andiamo a Mull, un’isola sulla sinistra. La raggiungiamo con un traghetto da Oban, dopo due ore e mezza di Puntocrazia. Svegliarsi alle sette il sabato, inventarsi uno zaino pieno di scarpe inutili e vestiti, stipare il cofano di sacchi a pelo senza più sacco, due bici smontate e la generica spazzatura che ci segue ad ogni passo.

Poi a Mull c’è il sole e il mare intorno, il nostro campeggio è bellissimo, la tenda si piega quando soffia il vento ma non vola via. Quasi ci sembra il Mediterraneo, e allora facciamo un tuffo nell’oceano. Ti morde un po’ l’acqua quando è così fredda, ti si gela il respiro nei polmoni e quando esce è un grido di protesta.

The clam
The clam

La mattina ci aspetta il giorno dopo, in posa per una foto. Da quando è andata via Vale col suo Iphone, il mondo è meno bello da uno scatto.

Due cuori e una tenda
Due cuori e una tenda

In questo clima ancora olimpionico i nostri amici corrono una mezza maratona. Sono tredici miglia con qualche salita nel mezzo, venti chilometri senza fermarsi. Poveri piedi.

Noi ne facciamo venti di miglia, in bicicletta, e poi torniamo a casa.

L'amante
L’amante

Al ritorno in macchina sono io a guidare, da Oban a Glasgow, e questo mi riempie di orgoglio e sudore. Adesso, poi, siamo in coda nel caldo, la ventola che raffredda il motore è rotta, la fissione nucleare vicina. In questi casi, si è raccomandato il meccanico, una cosa sola si deve fare: tenere accesso il riscaldamento al massimo.

team GBH
team GBH

The epic ending of a great weekend!

Advertisements

13 comments

  1. Ti stavo proprio leggendo, e pensando che entrambe abbiamo passato un fine settimana al sole, e poi ho visto il tuo commento. Adesso ci penso, eh?
    Io forse sarò a NY la seconda settimana di settembre: sfiorate!

    • Soli americani e scozzesi, mentre in Italia da me grandinava, hell yeah. Allora a NY lascio tipo un messaggio sotto la gamba sinistra di una panchina di Central Park, e poi lo vai a recuperare la settimana dopo!

  2. Sì, ma dammi qualche indizio, mica posso guardare sotto *tutte* le panchine di Central Park!
    Intanto se passi da me ti ho segnalato il post con il mio consiglio (che comunque è: passeggiata a Brooklyn Heights + ponte di Brooklyn).

  3. così ghiaccia pure ad agosto?Pazzesco, gli scozzesi dovrebbero “importare” qualche geyser e lago termale dall’islanda per fare il bagno all’aperto

  4. Un giorno ti racconterò dei nostri 46 gradi da Granada a Siviglia, in macchina, sull’autovia Kansas City… Ma con il sottofondo di Mosso, che aggiungerà i suoi dettagli e punti di vista…

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s