The End

Gli inizi sono sempre difficili, pensavo, non avendo voglia di incominciare a scrivere.

Ci è voluta una fine per riuscire a iniziare: oggi ho visto l’ultimo episodio di Lost.

Sono tornata da Berlino all’inizio di agosto, sono andata in montagna 10 giorni e quando sono arrivata a casa ho deciso che era venuto il momento di incominciare a guardare Lost, perchè io generalmente credo nei best seller, e per Cesca e Marta con la loro passione mistica.

Dopo un mese e sei serie, guardate di notte fino alle due e mezza, di giorno, dopo cena, oggi è arrivata la fine. Questi mesi di agosto e settembre sono per me un transito, dalla vita berlinese a quella scozzese, in cui arriverò il primo ottobre. Lost è stato il mio grande progetto di fine estate, a cui dedicare il mio tempo e la mia testa , che non sapeva dove pensare.

Per me è stata un’esperienza mistica, che sento il bisogno di condividere, come quei momenti di rivelazione religiosa belli da vivere insieme agli altri fedeli. Su un blog ho letto il commento di un ragazzo, che scriveva “con Lost finisce un pezzo della mia vita”. Mi sento così, proprio così, sia per il coinvolgimento emotivo con questa serie, sia perchè tra due settimane mi aspetta un nuovo inizio: è vero, la Scozia è già casa, ma si tratta di un trasferimento serio questa volta.

La fine di Lost mi ha spinto verso l’inizio: per non dimenticare come mi sento, perchè è un momento prezioso.

Advertisements

4 comments

Say what you mean.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s